Bando Isi 2021: 273 milioni alle aziende che investono in sicurezza

17 Dicembre 2021

Con il BANDO ISI 2021 l’Inail rinnova il proprio impegno a sostegno del miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, mettendo a disposizione delle imprese del territorio nazionale che vogliono investire in sicurezza quasi 274 milioni di euro di incentivi a fondo perduto. I fondi del bando Isi 2021 sono ripartiti in budget regionali e suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati.


Destinatari dei finanziamenti ISI:

  • imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale, iscritte alla Camera di commercio industria artigianato e agricoltura

  • enti del terzo settore, per l’Asse 2 di finanziamento.

Progetti ammessi a finanziamento ISI:

  • Asse 1 (Isi Generalista): progetti di investimento (asse 1.1) e progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (asse 1.2);

  • Asse 2 (Isi Tematica): 40 milioni di euro per progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi;

  • Asse 3 (Isi Amianto): 74 milioni di euro per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

  • Asse 4 (Isi Micro e Piccole Imprese): progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti e del recupero e preparazione per il riciclaggio dei materiali (codice Ateco E38) e in quello del risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti (codice Ateco E39);

  • Asse 5 (Isi Agricoltura)

Il Bando sarà sempre con “click day”; rispetto ai bandi precedenti, sono introdotte tre nuove tipologie di progetti di investimento finanziabili con l’asse 1.1, che riguardano la riduzione del rischio incendio, mediante l’adozione di sistemi di prevenzione e/o protezione, la riduzione del rischio infortunistico, attraverso l’acquisto e l’installazione di dispositivi di protezione per il rilevamento automatico delle persone e di barriere per protezione da macchine fisse e semoventi, e la riduzione del rischio radon, grazie alla realizzazione di opere edili e di sistemi di ventilazione per piani terra, seminterrati e interrati nei quali sia presente questo gas.


Il nuovo bando prevede anche la disponibilità dell’applicativo di compilazione online del modulo di perizia asseverata, specializzato per tipologia di intervento.


Per ogni progetto ammesso al finanziamento, il contributo Inail erogato in conto capitale può coprire fino al 65% delle spese sostenute fino a un massimo di 130mila euro, sulla base dei parametri e degli importi minimi e massimi specificati dal bando per ogni asse di intervento.


Anche per quest'anno è possibile condividere con l'Organismo Paritetico Provinciale competente il progetto ai fini dei bonus di punteggio previsti dal Bando: si ricorda di contattare l'Area Salute e Sicurezza sul Lavoro prima di formalizzare la domanda all'INAIL, in modo da poter attivare l'OPP competente.


Estratto avviso pubblico:

Estratto GURI ISI 2021_end
.pdf
Download PDF • 303KB